Hai bisogno di aiuto?

Contattaci
Green Hub

Logista e Terzia avviano la costruzione di un nuovo hub logistico sostenibile.

 
  • 11.000 mq di area commerciale e 17.000 mq di verde con ulivi biologici e alveari
  • Oltre 25 mila punti vendita raggiunti
  • 12,5 milioni di euro di investimento e 250 posti di lavoro

Logista e Terzia hanno dato il via alla costruzione di una nuova piattaforma logistico-distributiva all’interno del polo industriale di Anagni. La nuova struttura, progettata secondo i più alti standard ambientali, ospiterà uffici e area commerciale di Terzia, avrà una superficie commerciale di 11.000 mq e oltre 17.000 mq di area verde. Distribuirà più di 4000 prodotti Terzia a 25 mila punti vendita presenti nel Centro e Sud Italia.  

Per la realizzazione della struttura è programmato un investimento sul territorio di oltre 12,5 milioni di euro, con il coinvolgimento di oltre 200 addetti nella fase di costruzione.

In coerenza con le caratteristiche di sostenibilità del nuovo hub, al posto della tradizionale posa della prima pietra, la cerimonia di avvio lavori è consistita nella posa di un ulivo centenario, il primo di 60 piante che produrranno olio extravergine di alta qualità.

La posa del primo ulivo è emblematica della politica di sostenibilità che da tempo il Gruppo Logista ha adottato per le sue attività nei paesi in cui opera”, ha affermato Federico Rella, vicepresidente di Logista Italia. “Il progetto di Anagni conferma i maggiori riconoscimenti ottenuti da Logista in tema di sostenibilità. Siamo infatti – ha aggiunto - l’unico distributore europeo che, per il quinto anno consecutivo, è stato inserito nella lista delle aziende leader nella riduzione di emissioni di CO2 da parte dell’organizzazione mondiale Carbon Disclosure Project; facciamo, inoltre, parte del FTSE 4 Good, l’indice delle società quotate che dimostrano solide pratiche ambientali, sociali e di governance”. 

Il nuovo magazzino, pronto a novembre 2021, sarà dotato di un impianto fotovoltaico con capacità di 290 mila kWh l’anno pari all’85% del fabbisogno dell’intero complesso, di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici e bike station. Nei 17.000 mq di area verde, oltre all’uliveto saranno impiantati 20 alveari per la produzione di miele biologico.

La costruzione, realizzata con materiali di bioedilizia, è concepita per garantire un alto isolamento termico ed è dotata di impianti di condizionamento e ventilazione a elevata performance di risparmio energetico.

Il nuovo hub sostenibile e il vicino deposito distributivo già esistente rappresenteranno un polo logistico di riferimento per il territorio, completamente automatizzato grazie all’impiego delle più avanzate tecnologie, con una superficie complessiva di circa 35.000 mq, 250 addetti e 30 piccole e medie aziende locali fornitrici di prodotti e servizi.

Condividi articolo